CSI MISTA – CHE BERNOCCOLO


Forti e motivati dalla precedente vittoria i ragazzi del Pandino Volley partono a bomba nel 1° set in trasferta a Valera Fratta contro il Real Marud.
Già dalle prime azioni di gioco gli scambi sono molto lunghi e la palla sembra non voler cadere.
Il Pandino mantiene il vantaggio, arriva a 18 – 9 e la vittoria del set sembra ormai vicina. La squadra di casa reagisce e recupera punto a punto fino al 24-20. Si chiude finalmente il set 25-21 a favore del Pandino ma con un po’ di fatica.
Il 2° set vede al contrario il Real Marud sempre in vantaggio fino al 15 – 12 , complice una sfortunata serie di battute sbagliate e attacchi poco incisivi del Pandino. La squadra però riesce a ritrovare fiducia e sempre punto a punto porta a casa il set 25-23. Grazie al Coach Colo che con toni quasi minacciosi ha ricordato a tutti quali fossero le loro capacità. Speranzosi di chiudere la partita con un bel 3-0 il Pandino si lascia purtroppo andare nel corso del 3° set. Un po’ di confusione in mezzo al campo in difesa, una serie di battute insidiose e attacchi di “dubbia pallavolo” ma purtroppo efficaci della squadra avversaria, portano alla vittoria il Real Marud con un punteggio di 25-22.Il 4° set inizia subito con un 6-1 per la squadra di casa, i ragazzi del Pandino accusano la stanchezza, purtroppo senza possibilità di cambi in panchina. Hanno risentito durante tutto il set di un muro che non è riuscito a fermare palle attaccate forte e finite inevitabilmente a terra. Arrivati a 22-15 per gli avversari i ragazzi hanno smesso di giocare e hanno incassato un altro set perso 25 – 18.
Tie break finale partito con netto vantaggio per il Real Marud di 12 – 5, il Pandino si riprende e guadagna punti, forse troppo tardi perché il match finisce 15 – 11 per la squadra di casa. Sicuramente si poteva fare meglio ma da sottolineare che anche l’arbitro avrebbe potuto fischiare di più e mettersi un paio di occhiali in più.
Amarezza.
Eleonora
Real Marud – A.S.D Pandino Volley 3-2 (21-25; 23-25; 25-22; 25-18; 15-11)

Pubblicità

1DIVM – VOGELSANG: I PUNTI DELLA SVOLTA

Dopo più di 2 ore e 5 set, sono i giovani del Vizzolo ad uscire dal palabovis con in tasca 2 punti, ai pandinesi un solo punto che non soddisfa per nulla il mister.

Nel primo set gli ospiti partono subito con un dei turni di battuta insidiosi. La ricezione della Vogelsang fa fatica a reggere il ritmo e ben presto Vizzolo si trova lanciato verso il 22-25 finale.

Nel secondo parziale cambia, fortunatamente, la musica,  migliora la ricezione, l’azione è più fluida e i pandinesi riescono a scavare il solco che consente di chiudere per 25-21.

Il terzo set, vede le 2 squadre fronteggiarsi ad armi pari, il punteggio rimane in equilibrio, fino al primo punto della svolta.

Una palla fuori viene data clamorosamente dentro e da lì la Vogelsang va in ballo, subisce un filotto in ricezione, e concede il 18-25 agli ospiti.

Non resta che buttare tutte le energie nel quarto set. I locali partono subito forte, si fanno raggiungere dagli ospiti che passano in vantaggio ma poi ecco l’allungo deciso ché sancisce il 25-19 e il primo tie-break della stagione.

La Vogelsang dopo i primi 2 punti subiti si mette in moto. Muro solido difesa rocciosa e il 6-3  è servito, ecco però il secondo punto della svolta. Uno scambio lungo viene chiuso con un primo tempo fuori di un soffio, doveva essere il 7-3 invece si trasforma in un 6-4 che da  speranza ai giovani ospiti che, aiutati dai problemi in ricezione dei pandinesi girano, sul 7-8 e poi fuggono verso la meritata vittoria 10-15.

Rimane l’amaro in bocca ai pandinesi per le occasioni sprecate e per la mala gestione dei punti nei momenti topici della partita.

Vogelsang Pandino -NVP young 2 3 (22-25, 25-21, 18-25, 25-19, 10-15)

CSI MISTA – IL SACCO SENZA PIVE




Si riparte con la prima partita della stagione invernale in casa del Pandino Volley post false dichiarazioni “dal 1 gennaio non mangio più e smetto di bere” contro l’Oratorio Sabbioni Crema.
Non si può certo dire che la squadra non si sia “scaldata” a dovere , complice il clima tropicale della palestra e, come dice l’urlo propiziatorio, con il “Disagio agio agio uh” del posticipo dell’orario di inizio a causa del ritardo dell’arbitro.
1° set combattuto punto a punto quando al 11-10 per gli avversari il capitano Lorenz decide di provare nuovi schemi a muro con una grazia mai vista prima e di recuperare palle impossibili soprattutto per un centrale. Portano a casa il set con un parziale di 25-20 con 3 ace finali di Tello.
Il 2° set vede la squadra di casa un po’ sottotono, qualche disordine in campo e troppe freeball regalate ai Sabbioni portano il Pandino ad andare in sofferenza di 4 punti. Poi qualcosa si sblocca, Lorenz e il Peppins decidono che è ora di fare qualche buco a terra scoppiando palle imprendibili e ribaltando il risultato del set con una vittoria di 25-19.
Ultimo set decisivo che parte subito a favore della squadra di casa , i ragazzi/e sono motivati e arrivano velocemente ad un 14-10 con un recupero acrobatico di Milly e Giorgia di una palla data ormai per spacciata. Nonostante 2 “paste” della Eli, ma sappiamo benissimo che si tratta solo di scuse per bere, il Pandino si aggiudica la vittoria della partita che si chiude 25-15.
Degni di nota: il capitano Lorenz “c’è solo un capitano” , poche certezze nella vita una di questa è il Peppins, Tello quando gli altri non ci sono “lui c’è” [cit].
Ottimo inizio per questo 2023, vi vogliamo sempre così!
Eleonora l’opinionista

A.S.D. Pandino Volley – Oratorio Sabbioni 3-0 (25-20; 25-19; 25-15)

1DIVM – VOGELSANG: LE PIVE NEL SACCO

Parte con una sconfitta il 2023 della Vogelsang Pandino nella sfida di metà classifica contro l’Esperia Cremona.

Nel primo set gli ospiti non entrano mai in campo e lasciano che i cremonesi facciano il bello e brutto tempo fino al 25-16 finale.

Nel secondo parziale i pandinesi partono subito bene, prendendo un po’di vantaggio, vengono poi raggiunti dai padroni di casa. Sul 23-23 una discutibile doppia porta l’Esperia sul 24-23 e il conseguente 26-24 regala ai cremonesi il secondo set.

Nel terzo parziale le 2 squadre giocano a viso aperto, si alternano al comando senza esclusioni di colpi. Ne esce un set molto combattuto, rovinato però da una chiamata arbitrale inesistente ché innervosisce gli ospiti e consente ai padroni di casa di chiudere per 25-23.

Si torna a casa con le pive nel sacco, consapevoli che si poteva fare meglio, ma ché è difficile vincere se nei momenti cruciali vengono commessi errore grossolani da parte dell’arbitro.

Non ci resta che rimetterci al lavoro con l’obiettivo di limitare gli errori e i momenti di Black out ché ci accompagnano da inizio anno.

US Esperia Cremona – Vogelsang Pandino 3 0 (25-16, 26-24, 25-23)

1DIVF – VOGELSANG: IL TEMPO DELLE MELE È FINITO


Tornano in campo le ragazze della Vogelsang Pandino dopo la pausa natalizia e affrontano il Volley Izano tra le fredde mura del Pala-Izano.
Dopo una breve fase di equilibrio sono le padrone di casa a prendere il largo e a condurre il set.
Velo pietoso sul secondo set, che procede indisturbato per le izanesi. La Vogelsang non sembra neanche volerci provare e sprofonda nello sconforto e nel punteggio.
Terzo set brutto quanto il secondo, anche se con un barlume di orgoglio le pandinesi riprendono a giocare; ma quando si è sotto di dieci punti anche le migliori intenzioni si frantumano.
Partita che ci doveva permettere di muovere la classifica e che si chiude invece con l’amaro in bocca.
Vediamo di alzare la testa e affrontare in maniera migliore le prossime partite.
Lorenz

Volley Izano – Vogelsang Pandino 3 – 0 (25-19; 25-10; 25-20)

1DIVF – VOGELSANG: SCONFITTA SECCA



Per le ragazze della Vogelsang Pandino si chiude l’anno solare con lo scontro con il S. Alberto – Atlas, match valido per il campionato di prima divisione.
Partenza col freno a mano tirato per le pandinesi, che si trovano fin da subito sotto 2 a 7.
Non tutto è perduto, però. La compagine pandinese riesce a rosicchiare punti lungo il corso del set, arrivando a raggiungere le avversarie sul 20 pari. Ma non basta. È il solido attacco delle giocatrici lodigiane a permettere al Sant’Alberto di chiudere il set.
L’inizio del secondo set è ancora più demoralizzante del primo. Si parte sotto 0-7! Col cospicuo vantaggio accumulato stavolta il Sant’Alberto non si fa impensierire dalla Vogelsang e chiude agevolmente anche il secondo set.
Terzo set molto più equilibrato, ma dal gioco meno esaltante. Entrambe le squadre sbagliano molto, ma è il Sant’Alberto a sbagliare meno e a chiudere così l’incontro.
Partita in cui le nostre giocatrici non hanno particolarmente brillato, e che lascia l’amaro in bocca.
Approfitto dell’occasione per augurare a tutti e tutte un Buon Natale e un felice anno nuovo. Ci si vede a gennaio.
Lorenz

Vogelsang Pandino – G.S.O. Sant’Alberto-Atlas 0 – 3 (21-25; 16-25; 20-25)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: