1DIVM – VOGELSANG: I PUNTI DELLA SVOLTA

Dopo più di 2 ore e 5 set, sono i giovani del Vizzolo ad uscire dal palabovis con in tasca 2 punti, ai pandinesi un solo punto che non soddisfa per nulla il mister.

Nel primo set gli ospiti partono subito con un dei turni di battuta insidiosi. La ricezione della Vogelsang fa fatica a reggere il ritmo e ben presto Vizzolo si trova lanciato verso il 22-25 finale.

Nel secondo parziale cambia, fortunatamente, la musica,  migliora la ricezione, l’azione è più fluida e i pandinesi riescono a scavare il solco che consente di chiudere per 25-21.

Il terzo set, vede le 2 squadre fronteggiarsi ad armi pari, il punteggio rimane in equilibrio, fino al primo punto della svolta.

Una palla fuori viene data clamorosamente dentro e da lì la Vogelsang va in ballo, subisce un filotto in ricezione, e concede il 18-25 agli ospiti.

Non resta che buttare tutte le energie nel quarto set. I locali partono subito forte, si fanno raggiungere dagli ospiti che passano in vantaggio ma poi ecco l’allungo deciso ché sancisce il 25-19 e il primo tie-break della stagione.

La Vogelsang dopo i primi 2 punti subiti si mette in moto. Muro solido difesa rocciosa e il 6-3  è servito, ecco però il secondo punto della svolta. Uno scambio lungo viene chiuso con un primo tempo fuori di un soffio, doveva essere il 7-3 invece si trasforma in un 6-4 che da  speranza ai giovani ospiti che, aiutati dai problemi in ricezione dei pandinesi girano, sul 7-8 e poi fuggono verso la meritata vittoria 10-15.

Rimane l’amaro in bocca ai pandinesi per le occasioni sprecate e per la mala gestione dei punti nei momenti topici della partita.

Vogelsang Pandino -NVP young 2 3 (22-25, 25-21, 18-25, 25-19, 10-15)

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...