Archivi categoria: 1DivM

1DM – VOGELSANG: 3 PUNTI PER CONSOLIDARE IL TERZO POSTO

image

Il giorno 20-06-2021 si è concluso per la Vogelsang Pandino l’esperienza nella coppa Italia di pallavolo maschile.
La partita in questione era contro il “Corona”, la squadra di Cremona che ha saputo essere ostica all’andata pur perdendo 2 a 3 contro la Vogelsang.
La partita inizia con la squadra pandinese che riesce a macinare punti soprattutto grazie all’uso del gioco dei centrali; gli avversari verso metà set riusciranno ad avvicinarsi al punteggio degli ospiti ma non abbastanza da garantire loro la vittoria del set che finisce 19-25 per gli ospiti.
Stessa storia nel secondo set dove la ricezione migliora e questo garantisce alla Vogelsang di costruire un gioco più fluido e basato sull’utilizzo delle bande: parziale secondo set 11-25 per gli ospiti.
Nel terzo set qualcosa cambia, gli avversari smettono di fare errori e si inizia a sentire nell’economia del match, oltretutto il “Corona” inizia pure a forzare la battuta e tutto questo mette in crisi la ricezione del Pandino che perde il set: parziale set 25-19.
Nel quarto set la Vogelsang ha un moto d’orgoglio e decide di farla finita, ricezione perfetta, battute perfette, schiacciate perfette, cosa dire, ci si divertiva davvero tanto in campo:
Parziale quarto set 9-25 a favore della Vogelsang Pandino che vince il set e si aggiudica gli ultimi 3 punti della coppa che garantisce un terzo posto solido con 10 punti di distacco dalla quarta classificata.
Buona estate a tutti, vi aspettiamo numerosi l’anno prossimo a fare il tifo (covid permettendo), Forza Pandino!
Gabriele G.
Corona Volley – Vogelsang Pandino 1 3 (19-25, 11-25, 25-19, 9-25)

1DM – IL RISCATTO

image

A pochi giorni dalla sonora sconfitta per 3-0,  la Vogelsang Pandino affronta nuovamente il New Volley Project

Vizzolo nella gara di ritorno valida per la sesta giornata di Coppa Italia di Prima Divisione Maschile.

Nel primo set, gli ospiti, motivati dalla ricerca di una rivalsa, scendono in campo con più convinzione e,

memori degli errori commessi nella gara d’andata, concedono poco agli avversari. È evidente il

miglioramento in fase di ricezione, dove Pandino ci mette più concentrazione e riesce a gestire

agevolmente gli insidiosi servizi di Vizzolo. Il primo set si chiude sul punteggio di 25-16 per Pandino,

complici anche i troppi errori diretti (se ne contano 11) dei padroni di casa.

Il secondo set vede un moto d’orgoglio di Vizzolo, che rialza la testa e comincia a sbagliare meno. È un set

combattuto, con gli ospiti che riescono ad esprimere un buon gioco sui centrali, mentre i locali si esaltano

soprattutto in difesa. Si gioca punto a punto fino alla metà del set, quando Vizzolo riesce ad allungare sul

punteggio e a mantenere il vantaggio fino alla fine, chiudendo sul 25-21.

Nel terzo set la stanchezza si fa sentire per entrambe le squadre, che non riescono ad esprimere il loro

miglior gioco. È ancora testa a testa, ma Vizzolo riesce a spuntarla all’ultimo, vincendo il suo secondo set

per 26-24.

A questo punto la situazione è davvero critica per Pandino, costretto a vincere il quarto set per non subire

un’altra cocente sconfitta e vedersi allontanare il secondo posto in classifica. Gli ospiti, grazie ad una buona

fase di ricezione e ad un ottimo palleggio, riescono ad osare maggiormente in attacco. Ciò si traduce in un

maggior numero di errori commessi, ma anche in un’altrettanta elevata quantità di palloni piantati nel

campo avversario. Amante delle emozioni forti, Pandino ha la possibilità di chiudere il set con 4 punti di

vantaggio, ma si fa rimontare sul finale. È un perfetto primo tempo del centrale a regalare il

venticinquesimo punto agli ospiti, che concludono il quarto set sul 25-23.

Ci si gioca tutto al tie break. La pressione è alle stelle e Vizzolo, forse sorpreso da una performance degli

avversari diametralmente opposta rispetto alla gara d’andata, di fatto non entra in campo fino a quando

non subisce il 6-0. Riesce a recuperare qualche punto ma il divario con Pandino è ormai incolmabile. Il

punteggio finale di 15-10 vale il set e il match per gli ospiti, che non si trattengono dal manifestare la gioia e

l’orgoglio per una prestazione di squadra superlativa e per quel riscatto sportivo tanto desiderato, sofferto

e, infine, meritatamente ottenuto. Ciò dimostra con forza le capacità di questo gruppo e che quello

dell’andata non è stato altro che un incidente di percorso.

Ruslan
New Volley Project Vizzolo – Vogelsang Pandino 2 3 (16-25, 25-21, 26-24, 23-25, 10-15)

1DM – SERATA DA DIMENTICARE

image

Il turno infrasettimanale di giovedì 27 ha visto di fronte la Vogelsang Pandino e il New Volley Project Vizzolo nel recupero casalingo della prima giornata di Coppa Italia. Il primo atto si è giocato punto a punto, con l’avanzamento del tabellone segnato più dagli errori che dai palloni messi a terra. Nonostante sembri Natale per gli oltre 10 punti regalati dagli avversari, i buchi fatti dai centrali non sono bastati e i continui errori, specie in battuta, hanno chiuso il primo parziale a 22-25 per la squadra ospite.
La reazione non arriva e nel secondo set le cose vanno sempre peggio per i ragazzi del Pandino, gli errori aumentano e si scende a fatica. La ricezione è rimasta in panchina. Gli errori avversari calano e serve assolutamente una scossa per risvegliare gli animi. A fatica si aggiunge qualche punto sul tabellone ma non è sufficiente. Il secondo set si conclude 20-25 per il New Volley.
Nemmeno il secondo set riesce a svegliare i ragazzi del Pandino, il terzo set va di male in peggio. I numeri parlano da soli, dopo una partenza disastrosa (0-8) la partita si conclude sul 12-25 per la squadra ospite con uno 0-3 secco.
E se è vero che bisogna imparare dagli errori, domenica 30 è già ora di ritornare in campo e riaffrontare il New Volley Project Vizzolo per dimostrare di che pasta siamo fatti. FORZA RAGAZZI !!!
Massi.
Vogelsang Pandino – New Volley Project Vizzolo (22-25, 20-25, 12-25)

1DM – A VOLTE RITORNANO … o abitano molto vicino!

image

Quinta giornata di Coppa Italia di prima divisione maschile per i nostri ragazzi della Vogelsang Pandino che li vede affrontare la giovane e promettente formazione della BCO alla Braguti di Crema.
Una partita che sa molto di derby per la provenienza delle formazioni: Crema-Pandino e per la “storia di alcuni componenti della Vogelsang che la scorsa stagione militavano appunto nella società Cremasca; inoltre per il neo opposto Rusland la partita è sembrata proabilmente una partita “in casa” visto che abita a meno di 200 metri dall’impanto sportivo in cui si è disputato l’evento e probabilmente anche questo lo ha aiutato nell’esprimersi sopra le righe meritandosi il ruolo di MVP della partita con ben 11 punti messi a segno nei 3 set disputati (5 attacchi, 2 ace e ben 4 muri vincenti)
Atto primo: partono bene i ragazzi di coach Silvano imponendosi con il gioco al centro, grazie ad un Giona fulmineo in attacco ed attento a muro (suoi i primi due punti del match), ma la BCO riesce a reagire sfruttando qualche errore di troppo dei Pandinesi in fase offensiva e mettendo giù gli attacchi dalle ali. La buona regia del nostro alzatore, che riesce nonostante qualche imprecisione in ricezione a smistare i palloni e l’elevato numero di battute sbagliate dei ragazzi del Crema (ben 6 errori diretti in questo fondamentale in questo set) permette ai nostri ragazzi di restare avanti da metà set ed incrementare sul finale il vantaggio, chiudendo così il primo parziale sul 20 a 25 per gli ospiti.
Atto secondo: molto più equilibrata la seconda frazione di gioco, dove il cambio in regia porta un miglioramento importante nella costruzione del gioco della squadra cremasca che prova così a tenere il passo degli ospiti; ospiti che forti degli attacchi di Massi da zona 4 e dei muri di Rusland in zona 2 riescono a portarsi in avanti di due punti ed a mantenerli sino alla fine del set dove un “gancio” di Riccardo mette il sigillo e chiude per 23 a 25 in favore della Vogelsang.
Atto terzo: i padroni di casa provano una reazione d’orgoglio, ma risultano nuovamented troppo fallosi in battuta per dare continuità al proprio gioco; ne approfittano intelligentemente i nostri ragazzi prendendo in mano le redini del set. Ben supportati stavolta dalla ricezione e dalla difesa (bravo Nova) gli attaccanti del Pandino riescono a scendere con continuità dal centro con i centrali Marco e Riccardo e dalle ali con Massi, Iannu. Una menzione speciale per Rusland che segna ben 3 punti dal 20 al 25 per la compagine Pandinese che chiude così il terzo set in proprio favore e porta a casa la prima vittoria per 3 a 0 della stagione.
Bravi ragazzi, la strada da fare è ancora lunga, ma la direzione è quella giusta.
Lorenzo G.
Bco Crema – Vogelsang Pandino 0 3 (20-25, 23-25, 19-25)

1DM – CORONA DEBELLATO

image

Terzo turno di campionato per i ragazzi del Pandino Volley, che affrontano tra le mura domestiche il Corona Volley Cremona.
La partita comincia male, anzi malissimo per i pandinesi. I problemi in ricezione dei nostri portano i cremonesi a concludere il primo set con largo vantaggio.
Nel secondo set la situazione cambia: è il Pandino a gestire il gioco. Aggiustata la ricezione sono gli schiacciatori laterali a farla da padrone, e portano la squadra a fine set con un cospicuo vantaggio. Ma sul 20-14 per i nostri qualcosa si inceppa; i cremonesi riescono a raggiungere il pareggio con una serie di break e ha chiudere il set davanti.
Sembrerebbe tutto finito, ma invece i pandinesi non mollano. Partono subito in quarta, e grazie a degli ottimi turni in battuta e ad una ritrovata compattezza dominano il terzo set. C’è ancora speranza. 
Il quarto set parte in modo equilibrato, ma è la Vogelsang ad allungare nella seconda metà e a chiudere. 
2-2. Si gioca il tutto per tutto al tie break.
Dopo le prime azioni di assestamento sono i pandinesi a portarsi per primi al cambio campo. 8-6, un vantaggio piccolo, ma fondamentale in un set di breve durata. Il Corona è colle spalle al muro e subisce ulteriormente il gioco del Pandino, che si porta al match point sul 14-10.
Il largo vantaggio e la gufata del Nova però fanno abbassare la guardia ai pandinesi, che subiscono un prepotente break degli avversari. 14-13; il livello di tensione è ai massimi, ma poi gli avversari sbagliano la battuta e mandano tutto in vacca.
Partita con alti e bassi dei nostri giocatori, che devono trovare più stabilità in ricezione e nella gestione delle competenze, ma che si è rivelata prepotente in attacco. 
Lorenz 
Vogelsang Pandino – Corona Volley 3-2 (17-25; 23-25; 25-12; 25-19; 15-13)

1DM – UNA TRASFERTA SFORTUNATA

image

Sabato 08/05/2021 si è disputata la prima  partita in trasferta per la  Vogelsang Pandino Volley contro  l’Aurorasolregina.
Confidenti della prima vittoria, la squadra di Pandino riesce a conquistare un primo combattutissimo set che si conclude con il risultato di 27-29. Sul finale però avviene un infortunio che condizionerà il resto della partita. Senza possibilità di cambi di ruolo la squadra tenta di adattarsi con tutte le sue capacità senza troppo successo poiché il secondo set si conclude con un clamoroso 25-8 per la squadra di casa. Un altro infortunio per Pandino unito alle difficoltà nell’adattamento causato dalla mancanza di cambi ha portato alla sconfitta anche nei due set successivi, rispettivamente per 25-9 e 25-12, che concludono la gara sul 3-1 per i padroni di casa.
La fortuna non è stata dalla nostra parte ma da quello che abbiamo mostrato nel primo set abbiamo tutte le capacità per giocarci un ritorno migliore. Ora testa alla prossima partita!
Giona
Asd Aurorasolregina – Vogelsang Pandino 3 1 (27-29, 25-8, 25-9, 25-12)

1DM – BUONA LA PRIMA

image

Oggi, domenica 02/05/2021 dopo 14 mesi di lungo stop da tutte le attività pallavolistiche agonistiche noi della Vogelsang Pandino siamo tornati a disputare una partita ufficiale nell’occasione contro il San Bernardo all’interno della “coppa Italia prima divisione”.
L’emozione era tanta ed il nostro unico pensiero era quello di poter tornare a casa gridando: “BUONA LA PRIMA”, ma anche soddisfatti di aver ricominciato a giocare questo fantastico sport. E così è stato siamo riusciti a portare a casa i primi 3 punti pur soffrendo nel secondo set vinto dalla squadra avversaria. La partita si è conclusa con un 3 a 1 molto spettacolare con scambi talvolta prolungati, pieni di recuperi difensivi e di attacchi.
Le partite che ci aspettano saranno sempre più difficile e insidiose ma siamo una squadra giovane e piena di voglia di vincere, ce la metteremo tutta!
Gabriele G.

San Bernardo – Vogelsang Pandino 1  3 (17-25, 25-22, 25-27, 13-25)

1DM – CI SIAMO QUASI

image

Sabato 25 gennaio abbiamo giocato contro Sinergy Codogno.
La partita è iniziata sottotono, infatti il primo set si è concluso 17-25 per la squadra avversaria.
Nel secondo set, il Pandino, si è fatto vedere voglioso di vincere, tenendo testa agli avversari, ma a causa di errori banali il set finisce 24-26 per Codogno.
L’ultimo set è stato il più combattuto, il Pandino si è mostrato grintoso e con la testa in campo dal primo all’ultimo punto. Il finale, forse dettati dalla stanchezza, vede il Sinergy Codogno vincere per 28-30
Nova

Vogelsang Pandino – Sinergy Codogno 0-3 (17-25, 24-26, 28-30)

1DM – LE MONTAGNE RUSSE

image

In data 18/01/20 la nostra 1º divisione maschile dopo una trasferta pesante  ha disputato contro Esse Elle Casalmaggiore una partita dai caratteri altalenanti.
Primo set contratto per la nostra formazione che dopo un testa a testa si aggiudica il parziale per 24-26.
Nel secondo set la nostra formazione ha tirato fuori la prestazione perfetta vincendo con ampio distacco.
Il terzo set parte male convinti della vittoria lo regaliamo agli avversari.
Il quarto set forse delusi dal regalo concesso ritiriamo fuori la grinta e chiudiamo la partita con un distacco importante.
Andrea M.
Esse Elle Casalmaggiore – Vogelsang Pandino (24-26, 15-25, 25-22, 16-25)

1DM – IL CAOS

image

La partita svolta martedì 14 gennaio che vede impegnate le formazioni di 18 karati Scandolara e Vogelsang Pandino è a senso unico, nulla da fare per i ragazzi di coach Toscano che subiscono un netto 3-0 senza nemmeno riuscire a mettere in difficoltà gli avversari.
Durante la partita nel campo dei pandinesi c’era il caos più totale, giocatori posizionati male e poca sintonia tra di loro che ha messo in evidenza un livello tecnico un po’ scarso.
Resta l’amarezza della netta sconfitta e soprattutto il fatto che la squadra non si sia divertita.
Francesco C.
18 KARATI SCANDOLARA – VOGELSANG PANDINO 3-0 (25-16 25-17 25-17)