Archivi categoria: 1DivM

1DM – Che asfaltata!

La Vogelsang vendica la sconfitta dell’andata liquidando in trasferta l’Alpina con un netto 3 – 0 in soli 57 minuti di gioco. Vittoria importante quella dei ragazzi di mister Lupi che si mantengono a 2 soli punti dalla vetta in attesa di ospitare sabato tra le mura amiche il Castelleone, primo della classe.

Partenza equilibrata nel primo set fino al 12 pari, più per l’imprecisione dei cremaschi che per i meriti dei padroni di casa, ma un turno al servizio molto pungente di Donati, abbinato ad un contrattaco preciso e spietato, permette ai pandinesi di piazzare un break di 7-0 che di fatto chiude i giochi.

Sfruttando l’onda lunga del primo parziale i pandinesi si portano subito avanti sul 5-1, mantenendo poi un vantaggio minimo di almeno 3 punti fino al 25-19 finale.

I lodigiani, ormai con le spalle al muro, provano a partire forte nel terzo parziale, scappando sul 4-1, ma la reazione dei biancoblù non tarda ad arrivare e un parziale di 5-0 permette loro di riportarsi avanti. Sul 7-9 per gli ospiti è un altro turno di servizio, questa volta di Rossi, a spaccare il set e a regalare 3 punti più facili del previsto.

Sabato scontro al vertice tra la Vogelsang e la Pall. Castelleone al PalaBovis. In palio oltre alla testa del girone anche importanti punti FIPAV, in ottica play-off.

Pol. Alpina – Vogelsang Pandino  0 – 3 ( 16-25, 19-25, 14-25)

1DM – Giro di boa con sconfitta

Ultima giornata del girone d’andata amara per la Vogelsang che perde in trasferta contro la Segi Spino e arriva al giro di boa in seconda posizione a due lunghezze dalla capolista Castelleone.

Nel primo set partenza lanciata dei padroni di casa che scappano subito sul 7-2 approfittando delle difficoltà dei pandinesi che però non demordono e punto su punto riescono ad impattare a quota 20, per poi prendersi in volata il parziale.

L’entusiasmo dei biancoblù prosegue fino al 12-8 del secondo set, quando improvvisamente la luce si spegne e la Segi sorpassa sul 18-17. I ragazzi di mister Lupi (quest’oggi assente per malattia) provano a rimanere attaccati al match, ma ormai l’inerzia è a favore dello Spino che chiude senza patemi.

Inerzia che cambia nuovamente nel terzo parziale quando la Vogelsang si porta velocemente sul 5-0 sfruttando le indecisioni dei locali e controlla agevolmente fino alla fine.

Il quarto set ritorna in equilibrio nuovamente fino all’11 pari, quando un break dei padroni di casa porta sul 15-12, strappo decisivo che i pandinesi non riescono più a ricucire.

Il tie-break segue la falsariga del set precedente con un inizio equilibrato seguito da un black out dei pandinesi che compromette il risultato finale.

Prossima partita in trasferta a Massalengo. Altra battaglia, altro scontro diretto contro una rivale che già all’andata si è imposta tra le mura amiche del PalaBovis.

Segi Spino – Vogelsang Pandino  3 – 2 ( 22-25, 25-21, 18-25, 25-21, 15-10)

1DM – Natale in vetta

Quinta vittoria consecutiva per la Vogelsang che chiude il 2014 nel migliore dei modi e si regala un Natale in vetta alla classifica in condivisione con il Castelleone.

Partita agevole l’ultima gara casalinga dell’anno con i primi due set che volano via rapidi rapidi, senza che gli avversari oppongano la minima resistenza.

Stranamente nel terzo set gli ospiti si presentano in campo con la formazione migliore e complice una Vogelsang con la testa già rivolta al panettone, ne esce un set più combattuto, con gli ospiti che rimangono avanti fino al 7-11. I padroni di casa reagiscono e sul 20-16 la partita sembra chiusa, ma un ultimo colpo di coda dei lodigiani regala ancora qualche emozione prima che i biancoblu portino a casa l’intera posta in palio.

Rammaricato mister Lupi a fine gara per l’atteggiamento degli avversari che avrebbero potuto schierare subito la formazione migliore e rendere un po’ più vivace il match.

Ora la sosta natalizia che servirà per preparare al meglio la ripresa del campionato, in trasferta sul campo della Segi Spino.

Vogelsang Pandino  – Volley Zelo  3 – 0 ( 25-6, 25-10, 25-23)

1DM – Prestazione da censura

La Vogelsang vista a Lodi per il più classico dei testacoda è stata la brutta copia di quella ammirata nelle ultime uscite.

La rosa rimaneggiata e lo scarso appeal della partita non possono assolutamente essere una valida giustificazione per una prestazione così deludente e… da censura!

Troppo alta la differenza di valori in campo per aspettarsi una partita equilibrata e avvincente, eppure da una parte della rete c’era un gruppo di ragazzi determinato che, pur con tutti i limiti tecnici del caso, ha lottato su ogni singolo pallone, dall’altra una squadra talmente svogliata che non ha subito la scossa neanche con le numerose strigliate di mister Lupi.

Teniamo buono i 3 punti e la vetta della classifica in coabitazione con il Castelleone, ma già dalla prossima partita sarà necessario cambiare registro.

Sant’Alberto – Vogelsang Pandino  0 – 3 ( 19-25, 16-25, 15-25)

1DM – 3 punti d’oro

Dopo la vittoria tra le mura amiche, la Vogelsang  Pandino era chiamata a confermarsi in trasferta sul campo della Pianenghese. Nonostante qualche difficoltà iniziale i ragazzi di mister Lupi centrano l’obiettivo e con 3 punti d’oro si portano in testa alla classifica, in attesa delle altre gare del week end.

Il primo parziale di gioco inizia all’insegna dell’equilibrio fino al 10 pari quando un black out degli ospiti permette alla Pianenghese di allungare sul 17-10. Il set sembra finito, ma la reazione di orgoglio dei biancoblu non tarda ad arrivare e l’equilibrio viene ristabilito a quota 17. Quando l’inerzia del gioco sembra cambiata, la luce si spegne di nuovo e i pandinesi subiscono un parziale di 4-0 che risulterà fatale ai fini di un set in cui gli errori gratuiti in battuta e in attacco della Vogelsang hanno fatto la differenza, in negativo.

Anche il secondo set si gioca sul filo dell’equilibrio fino al 15-15 con le due squadre che non si risparmiano in difesa e lottano su tutti i palloni. Mister Lupi prova a mischiare le carte, pescando dalla panchina, e la mossa gli da ragione. I pandinesi prima allungano con un break di 3-0 e poi gestiscono con tranquillità fino al 25-19 finale.

Sulle ali dell’entusiamo i biancoblu provano subito l’allungo sul 4-0 anche nel terzo parziale, ma i padroni di casa non mollano e si riportano rapidamente sul 4 pari. Il time-out riscuote la Vogelsang dal torpore e con un cambio di marcia devastante i pandinesi annichiliscono i padroni di casa con un eloquente 25-10.

Con le spalle al muro la Pianenghese prova a reagire, ma gli ospiti sono determinati a chiudere la partita e così rimangano attaccati nel punteggio fino al 16 pari quando lo strappo dei padroni di casa sembra essere quello decisivo. Sul 21-17 l’ennesimo tie-break stagionale sembra inevitabile, ma a questo punto la Vogelsang cambia marcia nuovamente, aumentando la pressione in battuta, compattandosi a muro, difendendo su tutti i palloni e mettendo a terra tutte le palle di contrattaco. Il set viene completamente stravolto e il parziale di 8-1 mette fine alla contesa.

3 punti d’oro messi in cassaforte in attesa delle prossime due partite con Sant’Alberto e Zelo in cui la Vogelsang sarà chiamata a confermarsi prima della sosta natalizia.

Pianenghese  – Vogelsang Pandino  1 – 3 ( 25-21, 19-25, 10-25, 22-25)

1DM – Partita a senso unico

Alla terza giornata di campionato arriva finalmente la prima vittoria da 3 punti che permette alla Vogelsang di agganciare Pianengo e Castelleone al secondo posto in classifica.

Partita a senso unico quella andata in scena al PalaBovis, dove mister Lupi mischia le carte e da spazio a tutta lo rosa a sua disposizione.

Fin dall’inizio la differenza di valori in campo è evidente e i padroni di casa scappano subito sul 9-1 per poi amministrare senza problemi fino al 25-10 finale.

Nel secondo set i cremaschi abbassano il ritmo e permettono agli ospiti di restare in partita fino al 10 pari, quando i biancoblu finalmente cambiano marcia e si portano sul 2-0.

Il terzo parziale scivola via sulla falsariga del secondo e così la formazione pandinese può festeggiare la prima vittoria piena della stagione.

Martedì 25 la Vogelsang sarà ospite della Pianenghese per uno scontro che vale il secondo posto.

Vogelsang Pandino – Pol. Juventina  3 – 0 ( 25-10,25-16,25-16)

1DM – Luci e ombre

Era chiamata al riscatto la Vogelsang  Pandino, dopo la sconfitta contro la Pol. Alpina, e così è stato.

I pandinesi, in trasferta, hanno affrontato la Pallavolo Castelleone, squadra ostica e sempre imprevedibile.

Nel primo set gli ospiti hanno messo in luce un’ottima pallavolo, con un muro granitico e un attacco molto efficace. Castelleone, nonostante una buona ricezione alla fine deve cedere per 20-25.

Nel secondo parziale iniziano le ombre. La Vogelsang non riesce più a ripetere la prestazione del set precedente. I padroni di casa, partono subito forte prendendo qualche punto di vantaggio e riescono così ad amministrare il divario nonostante il tentativo di rimonta degli ospiti.

Il terzo set ripercorre le tracce di quello precedente con Castelleone sempre avanti e Pandino a rincorre. Alla fine sono ancora i padroni di casa ad avere la meglio per 25-22.

Nel quarto parziale la Vogelsang parte ancora male, ma il time-out di mister Lupi stavolta porta l’esito sperato riaccendendo la luce nella metà campo ospite. I pandinesi ritornano quelli del primo set, e riescono a chiudere agevolmente per 15-25.

Seconda partita e secondo tie-break. Stavolta la Vogelsang parte alla grande e si porta subito avanti per 0-7, e poi amministra il vantaggio chiudendo per 6-15.

L’appuntamento è previsto, per sabato 22 novembre alle 21.00 quando arriverà a Pandino la Juventina di Casalpusterlengo, saranno più le luci o le ombre?

Vi aspettiamo numerosi.

Pallavolo Castelleone – Vogelsang Pandino  2 – 3 ( 20-25,25-20,25-22,15-25,6-15)

1DM – Partenza in salita

Inizia con una sconfitta al tie-break l’avventura della Vogelsang Pandino nel campionato di prima divsione 2014/15.

L’avversario in questione era la polisportiva Alpina, mattatrice dello scorso anno nel girone A.

Il primo set è di marca lodigiana, con i pandinesi incapaci di costruire una azione di gioco degna del nome.

Dopo la strigliata di mister Lupi la Vogelsang si ripresenta in campo con un piglio diverso.

Più concentrati e concreti i pandinesi conducono dall’inizio alla fine, mostrando anche una buona pallavolo.

Nel terzo set, dopo un avvio al rallentatore, i pandinesi recuperano lo svantaggio e allungano fino a chiudure per 25-22.

Nel quarto parziale,  i padroni di casa si portano subito avanti e fino al 14-9, ma invece di gestire l’ampio vantaggio, incappano in una serie di errori, che permettono agli avversari di riaprire la partita.

Gli ospiti si portano avanti sul 19-20, ma prontamente i pandinesi reagiscono e fuggono sul 23-21, ma invece di chiudere si fanno riprendere e superare,

Nel quinto set i padroni di casa non riescono a riprendersi dal set appena perso, e lasciano campo agli ospiti che non si fanno pregare e chiudono per 10-15.

Una partita intensa e ben giocata. Peccato quei 2 passaggi a vuoti che hanno concesso agli ospiti il primo e quarto set.

L’appuntamento ora è fissato per venerdi alle 21.00 a Crema dove la Vogelsang se la dovrà vedere con la Pallavolo Castelleone.

 Vogelsang Pandino – Pol. Alpina 2 3 ( 17-25,25-18,25-22,23-25,10-15)