Archivi categoria: MISTA

MISTA – RITORNO ALLA VITTORIA

image

Turno in trasferta per la squadra mista del Pandino Volley, che si sposta nella sempre spumeggiante Lodi per affrontare la formazione del San Bernardo.
Il primo set si svolge in maniera equilibrata, nessuna delle due squadre riesce a prendere il sopravvento sull’altra, ma alla fine sono i nostri a chiudere.
Il secondo set vede i padroni di casa prendere subito il vantaggio partendo 4-0, ma vengono subito recuperati. Il set continua senza che nessuna delle due squadre riesca a dare lo strappo decisivo, fino al  15-14 per i lodigiani. A quel punto i pandinesi ingranano la quarta e lasciano gli avversari nella polvere. 
Nel terzo set i padroni di casa prendono di nuovo un buon vantaggio, ma di nuovo vengono recuperati subito dagli ospiti. Un set che sembra la fotocopia del secondo, ma stavolta è il San Bernardo a riuscire a staccare i pandinesi e a chiudere a favore il set. Come preannunciato da qualcuno.
Nel quarto set i pandinesi partono a razzo e chiudono in scioltezza, c’è ben poco da aggiungere quando si chiude 14-25.
Partita giocata piuttosto male per i ragazzi e le ragazze della mista, che hanno faticato molto contro una squadra che tecnicamente non è certo al loro livello. C’è da dire che questo girone di ritorno non sta offrendo un bel gioco come mostrato nella fase d’andata.
Menzione speciale per la Piace, però, che finisce la prestazione con un’ottima media di attacchi punto e per il Colo, ormai diventato specialista dei servizi. Dovresti dare delle lezioni private.
Lorenz l’ambisinistro
San Bernardo Pallavolo – A.S.D. Pandino Volley 1 – 3 (22-25; 18-25; 25-21; 14-25)

Annunci

MISTA – Peggio può essere in bene o in meglio

image

Queste le parole profuse da parte di uno dei più grandi allenatori di pallavolo avuti a Pandino. Parole che hanno acceso profonde discussioni da parte di fior fior di filosofi cercando di carpirne il significato, ma portandoli a fallire miseramente.
E a proposito di miseri fallimenti veniamo a parlare della partita dell’ultima partita del CSI misto, giocatasi in trasferta contro lo Zelo Buon Persico. Anche se c’è ben poco da dire; quando si subiscono sei punti consecutivi senza riuscire a costruire un’azione decente mentre al servizio c’è uno che batte da sotto, si capisce che la serata è storta per tutti quanti.
Tutto molto male anche ‘sta settimana quindi; e l’ambito secondo posto in classifica è sempre più lontano, sempre più distante.
Lorenz il rosicone
Zelo Buon Persico – A.S.D. Pandino Volley 3 – 1 (25-21; 19-25; 25-21; 25-23)

MISTA – MALE MOLTO MALE

image

Partita importante per la squadra mista, che si scontra col Master Volley Soncino per conquistare il secondo posto in classifica.
Partita che comincia coi nostri al costante inseguimento degli avversari che ogni volta che strappano un break vengono subito riagganciati, fino alle fasi finali del set, quando i soncinesi mettono la quarta e si staccano portandosi a casa il set.
Secondo set non commentabile. La squadra ospite allunga subito di una decina di punti e gestisce in scioltezza fino alla fine.
Nel terzo set coach Colo cambia le carte in tavola passando dalla tattica “lasciamo che sia il fato a guidarci” al “palleggiatore unico”. I risultati si vedono fin da subito. La squadra affronta il set con un altro atteggiamento e il parziale si chiude con la vittoria dei pandinesi.
Il quarto set vede i pandinesi partire a razzo e accumulare un buon vantaggio. Ma sul 18-13 per i nostri qualcosa si inceppa. In campo regna il disordine e gli avversari -inizialmente storditi dal gioco dei nostri- colgono la palla al balzo. Sul 21-20 per i padroni di casa il blackout è completo e la Master Volley chiude con un filotto di 5 punti portandosi a casa set, partita e secondo posto.
Lorenz il chiamante
A.S.D. Pandino Volley – Master Volley 1-3 (17-25; 14-25; 25-22; 21-25)

MISTA – VOTO 6 E 1/2

image

La mista gioca partita in trasferta
per la vittoria piuttosto sofferta
li vede spuntarla per tre a zero.
ma dimostrando il disagio più vero.
A causa febbroni e voli annullati
s’arriva ad Orzi in sei e mezzo contati
perché nel dubbio il buon Cristian Basa
era indeciso se starsene a casa.
Era incapace di prender rincorsa
per l’infortunio della volta scorsa,
la sua schiacciata risultava stramba
necessitava d’una terza gamba.
I sei presenti al cento percento
m’hanno lasciato un poco scontento
son stati commessi fin troppi errori
tra attacchi murati e palle fuori.
Menzion d’onore per il bagherone
con cui la Eli ci da una lezione:
per fare punto non serve legnare
basta saper l’avversario spiazzare.
Ora si pensi alla nuova partita
che è contro una squadra molto più ardita Volley Soncino, avversario tosto
ci si contenderà il secondo posto.
Lorenz il perennemente murato
G.S. Croce Verde Orzinuovi – A.S.D. Pandino Volley 0-3 (21-25; 18-25; 21-25)

MISTA – ATTACCO IN PICCHIATA

image

Prima partita di ritorno per il misto, che vede il Pandino Volley sfidare tra le mura di casa il Picchio Pub di Somaglia. Ricordiamo che all’andata i nostri persero per 3-1.
Il primo set è in mano ai pandinesi, che si occupano di fare sia i propri punti che quelli degli ospiti, giocando in maniera poco ordinata. Da metà set la squadra si ripiglia e riesce a staccare nettamente gli avversari arrivando alla vittoria del parziale.
“Squadra che vince non si perde” come disse un uomo molto più saggio di me tempo fa. Ma il Lorenz, ancora una volta chiamato a sostituire PacColo alla gestione della squadra non ci sta, e stravolge la formazione in campo per il secondo set; che parte male. Innanzitutto per l’infortunio di Cristian Basa, che se ne torna a casa con la caviglia gonfia, e poi per il cambio di atteggiamento della squadra avversaria, che concede meno errori e riesce a portarsi avanti fino al 10-19. Da qui in poi un propizio turno in battuta di Antonio -chiamato in causa proprio per sostituire il Basa- spezza le braccia alla squadra avversaria (letteralmente). I nostri si portano sotto 20-21! Ma non basta, perché poi mandiamo tutto in vacca come solo noi riusciamo a fare e perdiamo 22-25.
Il conteggio dei set è 1-1. Tutto da rifare
Il terzo set parte con un sostanziale equilibrio, che si interrompe verso metà parziale quando i pandinesi riescono a staccare gli avversari e portarsi sul 21-14. Il set sembra ormai concluso, ma uno slancio del Picchio sembra capovolgere la situazione. 22-21. Ma sono i nostri a chiudere il set e a portarsi sul 2-1.
Il quarto set procede in una situazione di totale equilibrio fino al 18-18. Quando un buon turno in battuta del Lorenz combinato con un’ottima presenza in campo della squadra inchioda gli avversari al tappeto concludendo il set 25-18 e la partita per 3 set a 1.
Tutti sotto una doccia calda rigeneratrice e poi a casa. Anzi no.
Lorenz il festeggiato
A.S.D. Pandino Volley – Picchio Pub Somaglia 3 – 1 (25-18; 22-25; 25-22; 25-18)

MISTA – THE MAN IN THE NET

image

Ultima partita di campionato per i ragazzi e le ragazze della mista, nel turno infrasettimanale giocato a Crema contro l’Atalantina.
I pandinesi si presentano in sei contati a causa di diverse defezioni da parte del resto della ciurma, il ché lascia poche decisioni al Lorenz, ancora una volta chiamato a sostituire coach Colo.
La partita parte subito in discesa per i nostri, che mostrano un gioco divertente e frizzante e portano a casa il primo set con nonchalance.
Il secondo set vede i padroni di casa accennare una timida reazione, ma i nostri sono tecnicamente diverse spanne sopra gli avversari e chiudono il parziale in sicurezza.
Nel terzo set c’è il solito calo di concentrazione, che vede i pandinesi un pochino in affanno, ma alla fine si chiude scongiurando l’eventualità di un quarto set.
Nient’altro da segnalare.
Anzi qualcosa c’è: siccome qualcuno ha detto che è Antonio che fa la differenza abbiamo dimostrato che siamo in grado di vincere e praticare bel gioco anche senza di lui. Ma noi ti vogliamo bene lo stesso, Antò!
Lorenz lo steso
A.S.D. Atalantina – A.S.D. Pandino Volley 0 – 3 (11-25; 15-25; 23-25)

MISTA – E’ UNA BELLA SQUADRA

image

Turno infrasettimanale per la squadra mista di Pandino, trasferitasi nelle desolate lande lodigiane di Valera Fratta.
Al Lorenz, in assenza del coach Colo, tocca l’ingrato compito della selezione.“È stato meno sgradevole di quanto mi avessero fatto credere” queste le sue parole alla fine dell’incontro.
La squadra parte in campo con un atteggiamento differente rispetto alle ultime partite, sulle facce dei giocatori splende il sorriso, o forse stanno solo digrignando i denti per il freddo. Resta il fatto che riescono a ottenere fin dalla partenza un vantaggio di 4-5 punti, che viene tuttavia ridotto coll’inoltrarsi del set, fino a ritrovarsi sotto 23-22. Timeout chiamato con urgenza e discorso rincuorante di capitan Lorenz -cito testualmente: “Dai su raga!”- e la squadra rientra in campo piazzando un filotto di tre punti che chiude il set in favore dei nostri.
Secondo set che vede i pandinesi partire subito in vantaggio, che aumenta man mano col passare del parziale fino alla vittoria 25-20. Routine.
Il terzo set vede una situazione abbastanza equilibrata finché un’ottima intesa tra Dario e Barbara permette di attuare una serie di schemi improvvisati più efficaci di quanto si possa pensare e chiudono definitivamente set e partita.
Considerazioni a margine: son finite le caramelle alla liquirizia. Il Basa ha portato via il sacchetto vuoto per uso personale.
Lorenz il capitano
Accademia Volley Lodi – A.S.D. Pandino Volley 0 – 3 (23-25; 20-25; 19-25)

MISTA – “PENE”

image

Questa è la parola che potrebbe riassumere l’incontro contro la Scannabuese. Pene patite nell’arco dell’intera partita, affrontata come già accaduto con poca voglia e determinazione.
Il primo set vede subito la formazione avversaria distaccarsi. “A noi ci piace cominciare così…” queste le sagge parole del capitano Dario al primo timeout, ma il set è finito come è cominciato.
Il secondo set vede le due formazioni giocare sul filo dell’equilibrio, finché un ottimo turno in battuta del Basa ci permette di allungare e chiudere il set con un notevole vantaggio.
All’inizio del terzo set stavo parlando di torte con Barbara, quindi non l’ho seguito, ma a seguito di un timeout chiamato da capitan Dario ho dato un occhiata al punteggio: siamo sotto 1-9. Lo svantaggio non è recuperabile, e non bastano una manciata di break a riprendere gli avversari, che riescono di nuovo ad allungare il divario e a chiudere in scioltezza.
Il quarto set è pessimo quanto il terzo, forse anche di più. Ma da sottoterra dov’eravamo qualcosa si muove. Lo svantaggio da 9-21 vien pian pianino ridotto fino al 23-24! Gli ospiti non riescono a concludere i due match point concessigli e i pandinesi chiudono 27-25 pareggiando il conto dei set.
Tie break! Di nuovo! 
Il quinto set vede la formazione di casa praticare un bel gioco, tanto semplice quanto efficace, che può riassumersi nel punto finale di Dario che con un bagherone di prima intenzione sulla linea di fondo campo chiude l’incontro. Poi tutti nello spogliatoio per una bella doccia calda rigeneratrice.
Considerazioni sparse aldilà della fredda cronaca: badiamo troppo alle posizioni in classifica delle squadre avversarie quando le affrontiamo. È la seconda volta che giochiamo contro una squadra di fondo classifica e non riusciamo a dare il meglio di noi. Quello che non è girato è stato l’attacco -complice un’ottima difesa delle scannabuesi- manca quella cattiveria e determinazione per chiudere il punto,e gli avversari ce l’han fatta pagare.
Lorenz il disattento
A.S.D. Pandino Volley – U.S. Scannabuese A.S.D. 3-2 (19-25; 25-17; 16-25; 27-25; 15-11)  

MISTA – VITTORIA AL CARDIOPALMA

image

Questa è la maxi-storia di come la partita..
No, dai. Basta stupidaggini.
Ieri sera, in un Palabovis gremito di pubblico a supportare i padroni di casa, s’è giocato il derby contro la Segi Spino, prima in classifica a punteggio pieno.
Le cose partono male, anzi malissimo, e il primo parziale si conclude in un imbarazzante 14-25, che vede i nostri subire impotenti il giuoco degli avversari e che sembra già decidere le sorti dell’incontro.
Una squadra normale non riuscirebbe a tirare la testa fuori dalla sabbia in una situazione del genere, ma non trattandosi di squadra normale la partita prende la svolta già nel secondo set.
La squadra cambia completamente atteggiamento, anche grazie all’assimilazione di un alta quantità di zuccheri (grazie Simo :3 ) e il set procede sul filo dell’equilibrio finché i pandinesi riescono con una successione di piccoli break a portarsi sul 21-18. Poi? Poi c’è il solito black-out -vero marchio di fabbrica della squadra- e il declino con la sconfitta per 22-25.
Tutto finito?
No!
I pandinesi non mollano, e proseguono la partita giocando a testa alta. Il terzo set prosegue ancora in un equilibrio precario finché stavolta sono i nostri ragazzi (e le nostre ragazze! Le regole della grammatica prevedono che un gruppo composto da elementi maschili e femminili si indichi come maschile, ma non dimentichiamoci che coprono un ruolo fondamentale nel nucleo della squadra) a dare l’allungo decisivo e ad accorciare il divario dei set.
Quarto set. Tensione. Equilibrio. Vittoria! (è stato più o meno come il terzo, niente di rilevante da aggiungere)
Tie break! Di nuovo!
Il tie break prosegue -di nuovo- su una situazione di costante equilibrio. Sono gli ospiti che ci portano al cambio campo,ottenendo per primi l’ottavo punto. 7-8; il divario è minimo. A campi invertiti la situazione non cambia, finché i nostri riescono a strappare una piccola serie di break e a  portarsi sul 14-12. È match point! Ma va tutto in fumo. Gli ospiti riescono a raggiungere la parità sul 14-14 e costringendo la partita a finire ai vantaggi. Siamo noi ad allungare sul 15-14, quando una battuta in salto di Antonio centra la linea di fondo campo e chiude l’incontro.
Vittoria! Esultanza! Doccia nel lavandino!
Il Lorenz
Antonio – Segi Spino 3 – 2  (14-25; 22-25; 25-23; 25-23; 16-14)

MISTA – Non deglutirò quest’amarissima vittoria

image

Sesta partita di campionato per la squadra mista, che si sposta in quel di Agnadello per affrontare i padroni di casa, ultimi in classifica a zero punti.
Ed è quest’ultimo dettaglio che ha fatto deragliare i pandinesi, che han preso l’avversario sottogamba e non son riusciti a dare il meglio di loro.
Tutti i set son stati sofferti, e qualche errore arbitrale non ha aiutato i nostri a mantenere la calma e la concentrazione. Tutto questo può esser riassunto con il finale del quarto set, quando i pandinesi -avanti di 2 set a 1- hanno mantenuto il vantaggio fino al 18-23 , e son riusciti a subire un ribaltone da parte dell’avversario che ha chiuso 25-23.
Col morale sottoterra sembrava tutto finito, ma il tie break a portato una bella sorpresa, e la squadra a chiuso lo spareggio in scioltezza, portandosi a casa 2 utili punti per la classifica.
Lorenz il libero
S.G. Bosco Agnadello – A.S.D. Pandino Volley 2-3 (25-19; 19-25; 21-25; 25-23; 8-15)