MISTA CSI – IL BUIO OLTRE LA RETE

Quarta partita di campionato per i giovani della mista Pandino Volley, che affrontano gli arcirivali del S.G. Bosco Agnadello. 

I nostri alternano cose molto belle a momenti di imbarazzo generale. A parte il primo set che vede gli agnadellesi mantenere un risicato vantaggio lungo tutto il periodo sono i pandinesi a partire forte nel resto dell’incontro. A parte il terzo set, ove i pandinesi hanno preso totale controllo del gioco, gli altri parziali hanno visto gli avversari recuperare e andare a prendersi con le unghie e con i denti la chiusura. Kudos ad Agnadello per non aver mollato mai. Però rosico. 

La lezione imparata oggi è: “chi di pallonetto pedefrisce di ondrobù augh” 

Lorenz l’amareggiato

S.G. Bosco Agnadello – A.S.D Pandino Volley 3-1 (25-22; 27-25; 12-25; 25-23)

Pubblicità

1DIVF – VOGELSANG: PASSO FALSO

Tornano in campo le ragazze della Vogelsang Pandino, che affrontano la Crema Ricambi di Capergnanica tra le mura amiche del Palabovis.

Partenza col freno a mano tirato per le pandinesi, che si trovano fin da subito sotto 1-6. È però l’ottimo turno al servizio di Martina Barbieri a permettere alla sua squadra di recuperare il distacco e a portarsi in parità. Il set prosegue sul filo dell’equilibrio, ma sono le pandinesi a dare la zampata finale e ad aggiudicarselo.

Secondo set che vede ripetersi la partenza del primo, ma questa volta le avversarie non concedono nulla, e una volta svegliatevi dal torpore è troppo tardi per le pandinesi impensierire il Capergnanica che si aggiudica senza fatica il set.

Terzo set ricco di errori, Pandino non riesce a impensierire il Capergnanica, che però mantiene in gioco le avversarie con un’infinità di battute sbagliate. Sono comunque le ospiti a strappare sul finale e ad aggiudicarsi il parziale.

Quarto set senza storie, Capergnanica è padrona del campo e oblitera le rivali, ottenendo così la vittoria finale.

Brutta partita, molto fallosa e poco “giocata”; ma cancelliamo ciò che è successo ed andiamo avanti, che il campionato è ancora lungo.

Lorenz 

Vogelsang Pandino – Crema Ricambi Capergnanica 1-3 (25-23; 18-25; 21-25; 17-25) 

CSI MISTA –  TEAM ALCOLICO O ANALCOLICO?

E’ la terza giornata di campionato in trasferta in quel di Ripalta Cremasca per il nostro Drink Team ehm Dream Team del Pandino Volley. 

Una serie di sfortunati eventi tra cui febbri non covidose e legamenti crociati a forma di ideogrammi giapponesi portano la squadra ad avere qualche defezione e ruoli di fantasia ma con il numero giusto di quote rosa e non da schierare in campo. 

Partono subito con una formazione “impossibile” tale da far concorrenza alle migliori opere di Escher che nonostante tutto conduce il sestetto alla vittoria del 1 set con un parziale di 19-25. 

D’altra parte anche dal caos si può generare ordine, ordine che tentano di mantenere nei successivi set schierando questa volta la formazione corretta.  Purtroppo qualche fallo di posizione,” invasioni ottiche” e un po’ di confusione in campo portano ad un 2 set a favore degli avversari con un 25 – 18  

Combattuti il 3 e 4 set a suon di attacchi , muri e difese fino ad un 18 pari dell’ultimo set che però si conclude 25 – 20 con chiusura del match per la squadra locale.

Supportati da una panchina che ha fatto tremare tutto il palazzetto all’urlo di “VAI ANDREEEE” (vai a capire quale), i ragazzi/e sono andati avanti sempre a testa alta durante tutta la partita.

Nonostante la sconfitta mantengono il sorriso e la voglia di festeggiare chiudendo comunque in bellezza con “i 40 sono i nuovi 20” del loro 2° libero Dario e un coro sottovoce che intona “Dottore, dottoreee, dottore del ……” del loro 1° libero Milly. 

Bravi ragazzi/e e avanti con la prossima sfida!

New volley Ripalta – ASD Pandino volley 3 1 (19-25, 25-18, 25-16, 25-20)

1DIV M – VOGELSANG: Il CHECK CONFERMA, NO TOUCH.

Si è disputata ieri a Cremona la terza partita di campionato per la Vogelsang Pandino. Doveva essere una partita alla portata dei pandinesi e così è stato, a parte l’epilogo amaro.

Nel primo set partono forte gli ospiti che prendono un buon vantaggio. I padroni di casa non ci stanno e pian piano azzerano lo svantaggio fino ad impattare sul 20. Gli ultimi punti sono un susseguirsi di emozioni ma alla fine i cremonesi riescono a chiudere per 26-24.

Nel secondo parziale regna l’equilibrio. I pandinesi avanti e i cremonesi subito dietro, sul finire del set gli ospiti piazzano il break vincente e chiudono per 20-25.

Nel terzo set la Vogelsang e costretta ad inseguire il Corona, senza però mai riuscire ad impensierire i padroni di casa che chiudono per 25-20.

Il quarto parziale è sulla falsariga del precedente, però stavolta i pandinesi riescono a ricucire lo svantaggio e dal 22-19 si portano avanti  sul 22-23. I cremonesi trovano la parità e sul punto successivo  un primo tempo del corona finito sul nastro a 30 cm dal muro ospite viene visto toccato dal muro pandinesi. Gli ospiti invocano inutilmente il check, troppo tardi perché i padroni di casa non si  fanno sfuggire l’occasione e chiudono sul 25-23.

C’è rammarico in casa pandinese,  nonostante i problemi si poteva portare a casa almeno un punto. Purtroppo in una partita giocata punto a punto gli episodi e i dettagli fanno la differenza.

Il prossimo appuntamento è per sabato 26 dove la Vogelsang cercherà di muovere la classifica contro Castelleone

Corona volley – Vogelsang Pandino 3 1 (26-24, 21-25, 25-20, 25-23)

CSI MISTA – LA RIPARTENZA

Seconda giornata di campionato per i ragazzi della mista, che affrontano la nuova arrivata Pol. Bees Concuore Madignano.
Con un numero di giocatori adeguato da schierare in campo finalmente si riesce a giocare. Il match prosegue tutto a senso unico per i pandinesi, che in tutti i parziali ottengono da subito un grosso margine di vantaggio che permette, nonostante qualche disattenzione di troppo in difesa, di chiudere l’incontro senza patemi.
Si segnalano comunque:
– la formazione con tre Andrea, per non creare troppa confusione;
– il Lorenz che colpisce con veemenza tutte le palle fornitegli;
– la Eli che chiama uno schema elaborato salvo poi dimenticarsene 5 secondi dopo.

Lorenz

A.S.D Pandino Volley – Pol. Bees Concuore Madignano 3-0 (25-19; 25-16; 25-18)

1DIVF – VOGELSANG: ESORDIO CON IL BOTTO

Esperienza nuova per la prima squadra femminile del Pandino Volley, che muove i primi passi nel campionato di prima divisione. Squadra che vede il rinforzo di buona parte dell’organico con l’arrivo di giocatrici di esperienza.

Prime avversarie l’Airoldi Gomme di Bagnolo Cremasco, squadra con giocatrici già assodate e con più esperienza.

Primo set che vede le nostre giocatrici intimidite dalle avversarie. Il gioco è confuso e impreciso e le padrone di casa chiudono il set con disinvoltura.

L’umore al cambio campo è a terra, ma le pandinesi non mollano e riescono a mantenere il punteggio in equilibrio sino a metà set; ma è il Bagnolo ad allungare, sfruttando le lacune in ricezione delle nostre atlete. Al set point per le avversarie un ottimo turno in battuta di Althea Boara, coadiuvato dall’ingresso di Claudia D’Azzeo a rinforzare il muro portano le pandinesi a ribaltare il risultato e a portare in parità il conto dei set.

Le pandinesi rinsavite partono a razzo nel terzo set con le devastanti battute di Alessia Vanazzi e successivamente di Veronica Dread Ferrari. Non c’è storia.

Nel quarto set le avversarie incapaci di reagire non riescono a tenere a freno il gioco delle nostre ragazze, che chiudono ancora agilmente.

Ottimo esordio della squadra, che supera lo stordimento del set iniziale e riesce a ribaltare le carte in tavola contro una squadra data da tutti i bookmaker per favorita.

Lorenz l’allievo

Airoldi Gomme – Vogelsang Pandino 1-3 (25-16 / 24-26 / 18-25 / 18-25)

1DIV M – VOGELSANG : SECONDA SCONFITTA

Si è disputata ieri la seconda partita del campionato di Prima divisione maschile fra la Vogelsang Pandino e il San Fereolo Lodi. Netto il divario fra le 2 compagini amplificato anche dalle numerose assenze in casa pandinese.

Nel primo set partono forti gli ospiti con un turno di servizio molto insidioso. Da lì i padroni di casa cercano di rientrare in gioco, ma gli errori non mancano e i lodigiani chiudono agevolmente sul 14-25.

Nel secondo parziale le cose migliorano un po’, si vedono degli scambi più combattuti i pandinesi cercano di non far scappare i lodigiani, ma alla fine sono ancora gli ospiti a chiudere per 16-25.

Il terzo parziale è simile ai primi 2, San Fereolo conduce e Pandino cerca di inseguire senza mai riuscire ad impensierire gli avversari. Il 18-25 chiude set e partita e manda tutti sotto la doccia.

C’è molto da lavorare per i pandinesi che devono limitare il numero di errori per poter essere competitivi. Ci sono adesso due settimane di tempo per cercare di risolvere qualche problema e per recuperare gli acciaccati. Il prossimo appuntamento è previsto per venerdì 18 a Cremona contro il Corona.

Stefano

Vogelsang Pandino – Gso SanFereolo 0 3 (14-25, 16-25, 18-25)

1DIVM- VOGELSANG: UN AMARO RITORNO

Ieri sera dopo un anno di assenza la ASD Pandino volley è tornata a calcare i campi della prima divisione maschile con una formazione completamente rinnovata rispetto alle stagioni passate.

Subito un avversario ostico per i pandinesi la Aurora sol regina di Soresina.

Nel primo set partono male i pandinesi, una serie di errori gratuiti spianano la strada agli ospiti che senza troppi problemi chiudono per 14-25

Nel secondo parziale la situazione non migliora. È difficile costruire un’azione degna di questo nome, la confusione regna in campo gli errori si susseguono e Soresina agevolmente chiude sul 10-25

Nel terzo set ci si aspetta un riscatto dei pandinesi che rimangono in gara fino al 15. Si intravede sprazi di bel gioco ma poi arriva il blackout che taglia le gambe ai padroni di casa; 18-25 e tutti sotto la doccia. La strada è lunga e in salita, ci sarà da lavorare sperando di poter avere al più presto tutti i giocatori a disposizione

Stefano

Vogelsang Pandino – ASD Aurorasolregina 0 3 (14-25, 10-25, 18-25)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: